Instagram: @lucy_inthe_papersky
Website: www.luciademarcoillustrazioni.com

1. What’s your story? Where are you from?

Here I am: my name is Lucia, and I’m 26. I was born in Puglia, south of Italy, and since I was a child you could find me playing with pencils and colours. I’ve always loved art in all its forms. I work as a freelance illustrator in Milan, where I actually live.

Mi presento: mi chiamo Lucia e ho 26 anni. Sono nata in Puglia, nel sud dell’Italia e fin da quando ero bambina, potevate trovarmi con colori e pennelli in mano. Ho sempre amato l’arte in tutte le sue forme. Lavoro come illustratrice freelance a Milano, dove attualmente vivo.

2.-min (1)

2. Tell us about your aesthetic.

I choose my subjects in order to make others feel welcome in my world. For this reason, I prefer natural tones and harmonious colour combinations.

I miei soggetti sono scelti essenzialmente con lo scopo di far sentire accolto e rasserenato chiunque guardi le mie immagini. Per questo motivo prediligo tonalità naturali con abbinamenti armoniosi di colori.

3. What is your favourite medium and why?

I usually paint with watercolors and gouache. Despite the incredible possibilities of digital painting, it can’t be compared with the warm and the energy of traditional techniques.

Solitamente dipingo a mano con gli acquerelli e con il guazzo. Nonostante le enormi possibilità che oggi esistono con la pittura digitale, penso che il calore e l’energia delle tecniche manuali siano ineguagliabili

4. What is your artistic process like?

I start looking for pictures that inspire me: mostly photos, paintings, and illustrations. Then I create a lot of sketches with pencils. When I’m satisfied, I jump into painting. When the picture is done, I usually scan and fix it in photoshop.

Comincio solitamente guardando immagini che mi ispirano, soprattutto fotografie, dipinti e illustrazioni. Dopo di che inizio a disegnare con la matita il più possibile fino ad ottenere una buona bozza. Quando sono soddisfatta, inizio a dipingere. Una volta realizzata l’immagine definitiva, la scansiono e sistemo alcune modifiche su photoshop.

5. Who and/or what inspires your work?

I get a lot of inspiration from nature and from the little pleasures of life: a walk in the park, a cup of tea in a nice bistro, old and vintage stuff and everything is cozy and kind.

Trovo ispirazione essenzialmente nella natura e nei piccoli piaceri della vita ordinaria: una passeggiata nel parco, una tazza di tè in piccolo bar, vecchio oggetti vintage. In generale tutto ciò che rende la mia vita accogliente e serena mi ispira.

6. What role does art play in your life? How does it change the way you view the world?

Art is my life, I can’t imagine my life without it. Whatever that is happening is something that could be useful for my inspiration. Nothing is ordinary, everything has an aim. In other words, art gives meaning to my life.

L’arte è la mia vita, non potrei immaginare una vita senza. Tutto ciò che accade può essere utile per la mia ispirazione, nulla è banale, tutto ha uno scopo. In altre parole, l’arte dà senso alla mia vita.

3.-min (1)

7. Where did you study?

I studied History of Art in my hometown, Bari, and then I studied Editorial Illustration at Mimaster in Milan.

Ho studiato Storia dell’Arte nella mia città natale, Bari, poi ho studiato illustrazione editoriale al Mimaster, a Milano.

8. Where do you see yourself in five years?

Hopefully, in five years, I would like to be published by important magazines and have an agent.

9. What about in ten?

A lot of covers and books illustrated, maybe! I see also a family, and a lot of travels (of course with my sketchbook in the bag).

Magari molte copertine e libri illustrati! Vedo anche una famiglia, e tanti viaggi (ovviamente col mio taccuino sempre in borsa!)

10. What do you hope to achieve with your art?

My aim is to make others and myself more serene. To create a home to feel secure, a place to stay comfortable, and to remember nice things that the severity of life let us forget.

L’obiettivo della mia arte è quello di rendere me stessa e gli altri più sereni. Di creare una casa per sentirsi sicuri, un posto in cui stare bene, e dove ricordare le cose più belle che la durezza della vita ci ha portato a dimenticare

1.-min (1)

11. Now, tell us a little more about you as a person: what is your favourite food?

I’m italian, so I love my country’s food. I think that nothing can make me happier than eating pizza with friends.

Sono italiana, e amo tantissimo il cibo del mio paese. Nulla mi rende più felice di magiare una pizza con gli amici!

12. Favourite book?

I loved a lot of books, I need to mention at least two titles: The house of the spirit (Isabelle Allende) and The Unbearable Lightness of Being (Milan Kundera).

Ho amato moltissimi libri, perciò ho bisogno di menzionarne almeno due: La Casa degli Spiriti di Isabelle Allende, e L’insostenibile leggerezza dell’essere di Milan Kundera.

13. Favourite genre of music?

I like different kinds of music, it depends on the situation. I can range from pop to folk to indie music!

Mi piacciono diversi generi musicali, dipende dalle situazioni. Posso spaziare dal pop, al folk all’indie!

14. What are your hobbies?

My job is also my hobby, so I would say… painting! You could think that I’m a boring person, but when you must paint as a job, it’s very difficult to find the time to paint for yourself and for your personal projects.

Il mio lavoro è anche il mio hobby, quindi direi… dipingere! Posso sembrare noisa, è vero, ma quando dipingi per lavoro trovare il tempo di dipingere per se stessi e per i progetti personali è davvero difficile!

15. If you weren’t an artist, what would you be?

I think I would probably be creative in a different way. Maybe a designer. I love also contact with children. I would really love to teach in another life.

Penso che in ogni modo avrei fatto un lavoro che avesse a che fare con la creatività. Forse sarei stata un designer! Amo molto anche il contatto con i bambini. Mi sarebbe piaciuto insegnare… in un’altra vita!

5.-min (1)4.-min (1)